Info utily
 

Comunicato stampa sul caro energia e sulla norma prevista dal Decreto Aiuti bis sulla sospensione delle modifiche unilaterali dei contratti di fornitura di energia elettrica e gas naturale.

Federconsumatori Liguria

Comunicato stampa sul caro energia e sulla norma prevista dal Decreto Aiuti bis sulla sospensione delle modifiche unilaterali dei contratti di fornitura di energia elettrica e gas naturale.

Fino al 30 aprile 2023 è sospesa l’efficacia di ogni eventuale clausola contrattuale che consente all’impresa fornitrice di energia elettrica e gas naturale di modificare unilateralmente le condizioni generali di contratto relative alla definizione del prezzo ancorché sia contrattualmente riconosciuto il diritto di recesso alla controparte. Fino alla medesima data di cui al comma 1 sono inefficaci i preavvisi comunicati per le suddette finalità prima della data di entrata in vigore del presente decreto, salvo che le modifiche contrattuali si siano già perfezionate.”

Questo è quanto stabilisce l’art. 3 del Decreto Aiuti bis. Nonostante il tenore della norma però, alcune società, ignorando il divieto imposto, stanno continuando a proporre modifiche contrattuali equivoche e/o poco chiare: alcune strutture territoriali e numerosi consumatori ci stanno segnalando i tentativi di contatto, sia telefonico che online, da parte di alcune aziende fornitrici.

Succede, inoltre, che a coloro che hanno un contratto in scadenza entro settembre 2022, le modifiche unilaterali vengono “camuffate” da proposta di rinnovo dell’offerta in scadenza, di fatto tentando di eludere la normativa in vigore che sul punto rimane poco chiara. Infatti, la norma parla genericamente di modifiche unilaterali del contratto, senza specificare come devono comportarsi le aziende in caso di offerte in scadenza e rinegoziazione del contratto scaduto, lasciando completamente alla discrezione dei venditori le condotte da tenere.

Vi invitiamo, pertanto, nel fornire assistenza agli utenti a monitorare e contestare eventuali comunicazioni e proposte avanzate dai venditori in modo truffaldino e del tutto arbitrario, opponendo reclamo alle aziende.

Valuteremo, poi, la possibilità di intraprendere percorsi negoziali di conciliazione post reclamo e/o l’eventualità di impiantare anche qualche causa pilota, al fine di fare chiarezza su questi aspetti non precisati nella norma che si prestano a diverse interpretazioni.

 

Un’Associazione libera e democratica, nata nel 1988  con il contributo della CGIL, che difende i legittimi interessi dei consumatori e degli utenti.

Seguici su: FacebookInstagram

Sede

Orario

Lun 9-13/14-18 – Mar e Gio 14-18. Solo su appuntamento.